Quando devitalizzare un dente?

devitalizzare il dente

Indice dei contenuti

Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Quando devitalizzare un dente? Ci sono vari casi in cui è necessario procedere con la devitalizzazione di un dente. Ma andiamo per ordine e vediamo cosa si intende intanto per questa pratica.

Devitalizzare un dente è un trattamento rivolto ad asportare  polpa, vasi e nervi delle radici  facendo cessare la vitalità del dente stesso, portando cosi all’eliminazione del dolore del paziente e il mantenimento dell’elemento dentario per preservare la masticazione.

La devitalizzazione del dente va effettuata quando si presentano problematiche del tipo:

  1. Carie molto estesa e profonda (pulpite)
  2. Lesioni  apicali causate da infezioni batteriche (granuloma)
  3. Traumi con danneggiamento della corona dentale
  4. Ipersensibilità del dente (in alcuni casi)

E’ preferibile intervenire con la devitalizzazione quando la carie raggiunge la camera polpare (zona nervosa del dente) o nel caso si presentino condizioni di infezioni, ascessi o granulomi.

devitalizzare il dente

Quanto fa male devitalizzare un dente?

Abbiamo visto quando devitalizzare un dente. Ma la procedura fa male? Ricordiamo che la devitalizzazione del dente non è dolorosa perché viene svolta sotto anestesia locale.

Un dente devitalizzato essendo privo del nervo non è in grado di avvertire dolore o sensibilità. Cambiando colore la corona del dente naturale si demineralizza, ma si può comunque usare per la masticazione, facendo sempre riferimento alle indicazioni del proprio dentista.

Quando devitalizzare e come farlo.

Riassumiamo brevemente quando devitalizzare un dente prima di spiegarvi come si effettua il trattamento. I casi per cui sarà necessaria una devitalizzazione dente sono:

  • Carie estesa
  • Granuloma
  • Traumi della corona dentale
  • Alcuni casi di ipersensibilità
  • Gravi infezioni o ascessi

L’intervento per devitalizzare un dente viene preceduto sempre da una ortopantomografia dove l’odontotecnico verifica la necessità dell’intervento. Solitamente per devitalizzare un dente si procede con più step in base alla salute dello stesso.

Canalizzazione endocanalare

  1. Il paziente viene sottoposto ad anestesia locale
  2. Viene montato un foglio in lattice (diga), questo isolamento permette di proteggere il campo operatorio da eventuali batteri e microbi presenti in bocca.
  3. Si effettua un foro sulla corona dentale
  4. Vengono rimossi la polpa e tutti i residui organici di cui vasi e nervi all’interno del dente
  5. Medicazione e una disinfezione del canale/i
  6. Inserimento all’interno del canale radicolare di una resina naturale chiamata Guttaperca
  7. Otturazione temporanea del dente

Ricostruzione del dente

  1. Rimuovere l’otturazione temporanea del dente
  2. Inserire sul canale radicolare un perno in fibra di carbonio/vetro  come rinforzo per la ricostruzione
  3. Effettuare una copertura del dente con una capsula (corona dentale) riducendo cosi il rischio di fratture del dente

devitalizzare un dente

Cosa succede se non si esegue subito una visita per devitalizzare un dente?

Anche la tempistica di quando devitalizzare un dente è molto importante.

Anche se il dente non presenta rotture evidenti, il nervo può rimanere danneggiato. Per cui, se non si esegue una devitalizzazione nel più breve tempo possibile, si può andare incontro a problemi molto gravi. Per esempio dolori forti e non controllabili con terapia farmacologica, infezioni che possono portare ad ascessi e il rischio di perdita dell’elemento dentale. Con conseguente necessità di estrarre il dente tramite intervento chirurgico.

Questa lettura è stata utile? Condividila!
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Print
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Prima visita senza impegno

La prima visita di controllo è senza impegno, ed è comprensiva di ortopanoramica  ove necessaria.

check-up sorriso
La prevenzione è importante. Ottieni un sorriso sano e brillante con il check-up pensato per te comprensivo di Visita + Ortopanoramica + Igiene Orale + Sbiancamento Denti
Come raggiungerci

Il Centro Dentistico Unisalus situato a Milano, a pochi passo dalla Stazione Centrale, a metà strada tra le fermate di MM Gioia e Centrale e si inserisce in un ampio poliambulatorio il cui punto di forza risiede nella sua capacità di offrire soluzioni integrate alle problematiche dei pazienti con la collaborazione di più medici dentisti specialisti in ambiti diversi.