Otturazione Dentale

Otturazione Dentale

Che cos’è l’otturazione dentale?

È l’intervento odontoiatrico più comune che serve per “restaurare” un dente a seguito di un evento traumatico o, nella maggior parte dei casi, patologico. Fa parte della cosiddetta “odontoiatria conservativa” che si propone di evitare l’estrazione del dente. 

Consiste nella rimozione della carie che ha perforato la dentina e lo smalto, seguita dalla disinfezione della parte interessata e, quindi, dalla chiusura dei canalicoli che si sono formati a causa dei batteri.

Talvolta, il dentista può utilizzare una radiografia, una tintura o addirittura il laser per rilevare con maggiore precisione e puntualità le carie e la loro collocazione.

È un trattamento doloroso?

Le attività diagnostiche che precedono il trattamento sono rapide ed indolori. Di regola anche l’esecuzione di un’otturazione semplice non è dolorosa mentre per quelle più complesse potrebbe essere opportuno somministrare una blanda anestesia locale, preceduta dall’applicazione di un gel anestetico che ridurrà il disagio provocato dalla puntura dell’ago.

Come si esegue l’otturazione?

Si procede innanzitutto con un trapano ad alta velocità per rimuovere la carie incidendo lo smalto. Quando si raggiunge la dentina, decisamente più morbida, si passa all’utilizzo del trapano a bassa velocità.

Rimosa quindi tutta la carie, si passa ad applicare l’otturazione utilizzando materiali denominati “compositi”, formati da resine sintetiche e da particele riempitive quali quarzo, vetro e ceramiche, appositamente scelte a seconda del dente (frontale o posteriore) che si deve otturare. Il composito viene applicato al dente a strati successivi, ognuno dei quali è lasciato solidificare avendo cura che non si formino fessure.

Oltre che nel caso di carie, questo intervento è particolarmente indicato anche in caso di piccole fratture.

Prima di dimettere il paziente, il dentista dovrà controllare la regolarità del morso, l’altezza del dente, la presenza di eventuali sporgenze o irregolarità e, più in generale, l’anatomia del dente nel suo complesso.

Nelle ore immediatamente successive, è buona norma evitare di assumere cibo e ciò allo scopo di consentire all’otturazione di fissarsi completamente.