La piorrea

Che cos’è la piorrea?

La piorrea è un’infiammazione che colpisce il parodonto, ossia l’osso mandibolare / mascellare, alveolo, gengive e che – se non è trattata in modo opportuno e tempestivo – può causare la caduta del dente anche se sano, in quanto causa il riassorbimento del tessuto sia osseo che gengivale.

Come si manifesta?

La piorrea è una malattia molto subdola in quanto è asintomatica. Per questa ragione è consigliato effettuare periodicamente un controllo presso il proprio specialista di fiducia, in modo da verificare lo stato della bocca in modo professionale.

Quali sono le cause?

L’infezione può essere causata da fattori diversi, quali ad esempio la placca batterica, la presenza di malocclusioni, il fumo, ma la piorrea può essere conseguenza anche di una predisposizione genetica.

Come si tratta la piorrea?

La piorrea è una patologia dentale che deve essere verificata con molta accuratezza per le conseguenze irreversibili che può comportare quali, appunto, la caduta del dente.

Tuttavia, oggi, è possibile diagnosticarla precocemente e, quindi, curarla in modo molto efficace fino alla conservazione del dente interessato.

Essenziale è procedere ad un’accurata igiene orale con più sedute cadenzate a seconda del caso concreto e che consentano di rimuovere tutta la placca e il tartaro.

Nelle situazioni più gravi può essere necessario ricorrere a interventi chirurgici con il rimodellamento dell’osso e la plastica gengivale, nonché con la rigenerazione dei tessuti paradontali grazie al ricorso a biomateriali che assicurano risultati ottimali.